Newsletter 30/09/2020
Aggiornato al 2 Ottobre 2020

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE ED ANTIPNEUMOCOCCICA: Nei prossimi mesi inizierà, come ogni anno, l’epidemia di influenza e il sistema sanitario si troverà a gestire contemporaneamente persone affette da classici sintomi influenzali e persone potenzialmente infette da SARS Covid. In questa situazione è fondamentale che il maggior numero di persone si vaccini contro il virus influenzale in modo da ridurre le situazioni di diagnosi dubbia ed identificare più facilmente i casi di SARS Covid, soprattutto nelle categorie a rischio in cui sarebbe auspicabile raggiungere una copertura vaccinale superiore al 90%. Per la numerosità della popolazione e il rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento, la vaccinazione quest’anno NON potrà essere effettuata presso gli studi dei medici di famiglia.
Per favorire la maggiore diffusione possibile della vaccinazione antinfluenzale ed antipneumococcica i medici di famiglia della AFT Baldo-Garda hanno organizzato, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile, di eseguire la vaccinazione presso una tensostruttura che sarà allestita in una zona facilmente raggiungibile dalla popolazione.
Il piano sanitario della Regione Veneto prevede la vaccinazione GRATUITA per le seguenti
categorie:
1) tutte le persone sopra i 60 anni di età
2) le donne in gravidanza o post-parto
3) i soggetti con malattie croniche (cardiopatici, diabetici, pazienti con malattie respiratorie croniche, pazienti con malattie infiammatorie croniche, pazienti con malattie neoplastiche o con malattie renali od epatiche croniche)
4) i familiari dei soggetti a rischio
5) gli addetti ai servizi sanitari e di pubblica utilità
6) gli addetti agli animali
La vaccinazione in questo particolare periodo è importante per tutta la nostra comunità e l’amministrazione a supporto dei medici di famiglia fornirà a breve le informazioni operative sul luogo e sui tempi concordati per eseguirla.


REGOLAMENTAZIONE DEL TRAFFICO NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E AREE DI SOSTA DI BARDOLINO: Nelle zone a traffico limitato e pedonale è istituito il divieto di transito permanente con facoltà di rimozione forzata o blocco del veicolo, fatta eccezione per gli esercizi commerciali che devono effettuare lavori di manutenzione ordinaria, dal 02 novembre al 31 marzo esclusi sabato, domenica e festivi.
Per tutta la regolamentazione si invita a consultare il sito del Comune.


BARDOLINO CON GUSTO: Dall’1 al 4 ottobre torna Bardolino con Gusto, l’evento con cibo da degustare e tanta musica che vi aspetta al Parco Carrara Bottagisio sulle rive del lago di Garda.
17 menù, 1000 posti a sedere, 30 etichette vinicole.
L’ingresso alla manifestazione sarà a numero chiuso per ogni turno (pranzo dalle 11 alle 16 – cena dalle 18 alle 23). Il biglietto comprende ingresso alla manifestazione, bicchiere da degustazione e tracolla portabicchiere.Dall’1 al 4 ottobre torna Bardolino con Gusto, l’evento con cibo da degustare e tanta musica che vi aspetta al Parco Carrara Bottagisio sulle rive del lago di Garda.
17 menù, 1000 posti a sedere, 30 etichette vinicole.
L’ingresso alla manifestazione sarà a numero chiuso per ogni turno (pranzo dalle 11 alle 16 – cena dalle 18 alle 23). Il biglietto comprende ingresso alla manifestazione, bicchiere da degustazione e tracolla portabicchiere.


TEATRO ITINERANTE: LEGGENDE E MITI DEL NOSTRO LAGO: Dall’1 al 4 ottobre si terrà il teatro itinerante con lo spettacolo “Percorsi guidati nel centro storico di Bardolino alla scoperta della mitologia lacustre”, dalle 18.00 alle 20.00 in più turni da 45 minuti.
Si richiede prenotazione via mail a compagniadellarcavr@gmail.com o al numero 3456506180.


FONDALI PULITI: L’11 ottobre i volontari della scuola subacquea GAS DIVNG SCHOOL, con il patrocinio del Comune di Bardolino e del Gruppo Alpini di Bardolino, saranno impegnati nella pulizia del fondale del lungolago di Bardolino.
L’evento avrà luogo dalle ore 10.00 di fronte al Parco Carrara Bottagisio.
Al termine dell’evento grazie alla Risotteria Ferron, sarà possibile gustare in compagnia un piatto di riso con un’offerta simbolica di 5 €, brindando con un buon vino delle cantine Zeni.


PILLOLE DI CULTURA: La peste che sconvolse l’impero romano e consegnò Galeno alla storia.

Valerio Massimo Manfredi, noto ed importante scrittore e storico, ha descritto di recente in un breve testo quello che accadde ad Aquileia intorno al 168 D.C. Le legioni romane sfilavano dietro ai vessilli, condotte dal valoroso imperatore Marco Aurelio e da suo fratello Lucio Vero, acclamati dal popolo che era accorso a vederli. Ma i soldati, con il volto dal colorito terreo, cominciarono a cadere da cavallo ad uno ad uno, colpiti dal morbo della peste che avevano contratto nel corso della loro vittoriosa campagna a Seleucia sul fiume Tigri nell’attuale Iraq. Questa terribile malattia si manifestava con febbre molto alta e provocava una particolare deformazione della pelle con formazione di ulcere maleodoranti , così da portare alla morte in pochi giorni. I soldati morivano a centinaia ed era difficile trovare per ciascuno di loro una degna sepoltura tanto che spesso venivano gettati in fosse comuni. Lucio Vero morì per la peste e Marco Aurelio rimase solo a reggere le sorti dell’impero ormai decimato dal diffondersi della pandemia. Il saggio imperatore comprese che era necessario chiamare in aiuto un valido medico e fece arrivare da Pergamo, nell’attuale Turchia, quello che allora era definito il più illustre medico di quel tempo, Claudio Galeno. Si diceva che lo stesso dio della medicina, Esculapio, fosse apparso in sogno proprio a Galeno e gli avesse dettato gli ingredienti per realizzare una medicina miracolosa che il famoso dottore iniziò a prescrivere alle persone malate . Marco Aurelio morì a causa della peste alcuni anni dopo ma la fama di Galeno si accrebbe e si trasmise di generazione in generazione. Ancora oggi, infatti, possiamo richiedere ad un farmacista un preparato “galenico”, cioè un farmaco preparato dal farmacista stesso nel suo laboratorio, a testimonianza che la fama del grande medico è tuttora viva.

113 visite