Newsletter 19/08/2020
Aggiornato al 2 Ottobre 2020

BILANCIO COMUNALE: Assestamento di bilancio, un adeguamento delle più importanti voci di entrata e di spesa per allinearle alle consistenti variazioni delle voci di entrata e di spesa conseguenti all’emergenza sanitaria Covid-19
Le variazioni più significative riguardano le entrate comunali che sono notevolmente diminuite a seguito dell’emergenza. I valori sono stati allineati ai dati disponibili al 30 giugno e sicuramente saranno necessarie ulteriori modifiche prima della fine dell’anno 2020 a causa delle minori entrate che si avranno nei prossimi mesi.
Al 30 giugno si hanno minori entrate per totali 1.884.600 euro.
Imu 407.000
Imposta di soggiorno 317.000
Tosap 155.000
Parcheggi 735.600
Rifiuti 270.000
A fronte di queste minori entrate il Comune ha ricevuto dei contributi dallo Stato, previsti dai vari decreti emessi in primavera, per complessivi 1.884.600 euro ad oggi, inoltre, dobbiamo far fronte ad ulteriori maggiori spese per circa 153.000 euro conseguenti ad interventi vari legati all’emergenza sanitaria. Tali maggiori spese vengono coperte utilizzando risorse proprie del Comune.
La politica di bilancio che abbiamo adottato è quella della prudenza ai massimi livelli, perché ci attendiamo un autunno molto complicato che necessiterà di ulteriori interventi che stiamo già studiando.


MERCATO SETTIMANALE DOMENICA 23 AGOSTO: Domenica 23 agosto ci sarà il mercato settimanale sul lungo lago di Bardolino dalle 8.00 alle 16.30. Si tratta del recupero del giorno dedicato al mercato che non si effettuerà  il giorno giovedì 01/10/2020.


AGS:

L’accesso agli sportelli sarà possibile solo previo appuntamento telefonico contattando il numero verde 800905559.

Gli orari e gli sportelli aperti al pubblico presso cui, previo appuntamento, vengono ricevuti gli utenti, al momento sono:

– ufficio di Peschiera del Garda in Piazza Controbastioni di Porta Brescia (piazza del mercato) dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30;

– ufficio di Affi in Via Crivellin n.7 (secondo piano) dal lunedì al giovedì dalle ore 8.45 alle ore 12.00.


PROGETTO SPIAGGE SICURE: In questi giorni di grande afflusso sulle nostre spiagge vogliamo ricordare quanto è stato fatto per garantire la sicurezza di tutti con il progetto Spiagge Sicure, frutto della convenzione tra il comune di Bardolino e il comitato locale della Croce Rossa. Ringraziamo di cuore tutti gli operatori impegnati nel pattugliamento per il grande lavoro fatto. Da sabato 20 giugno hanno percorso nei fine settimana oltre 900 km di pattugliamento in barca e, dal 12 luglio, circa 300 km in bicicletta.


RINVIATO EVENTO BENACUS SPORT: Si comunica che, causa nuova ordinanza inerente Covid 19 in vigore fino al 07 settembre, il torneo di green volley e basket 3vs3 viene rimandato a data da destinarsi.


CASERMA DELLA POLIZIA STRADALE:

Il Comune ha individuato l’area dove costruire la nuova sede, cercando di scongiurare l’ipotesi di utilizzo dell’immobile demaniale sede del Circolo Anziani di Bardolino ritenuto non idoneo.

Una nuova caserma della Polizia Stradale a Calmasino, su un terreno comunale nella zona artigianale tra Strada Bisavola e Strada Valmarana. Questa la soluzione trovata dall’amministrazione di Bardolino, dopo lo sfratto ricevuto dalla stessa Polizia per lo stabile attualmente occupato in Via Leopardi, una proposta che ora verrà valutata dal Prefetto, Donato Cafagna, nominato commissario esecutivo dell’ordinanza del tribunale. Il nuovo progetto risponderà a tutte le caratteristiche necessarie per poter ospitare la Polizia Stradale, potendo così mantenere sul territorio un presidio fondamentale per tutta la sponda veronese del Lago di Garda.
Prima di arrivare a questa soluzione, l’amministrazione comunale ha avanzato diverse altre ipotesi durante le riunioni operative con le autorità preposte, senza però arrivare mai a una concertazione positiva da parte di tutti. Sul territorio non sono presenti strutture comunali che siano compatibili con le necessità della Polizia Stradale, anche se la normativa prevede che la priorità nella scelta cada su immobili demaniali, ove presenti. Ecco il motvo per il quale il 16 luglio l’Agenzia del Demanio ha avviato la pratica per liberare la sede del Circolo Anziani, la cui soluzione è assolutamente impraticabile secondo l’amministrazione, sia per la conformazione dell’immobile che per l’utilizzo attuale.
Tra le problematiche legate all’immobile che ospita il Circolo Anziani ci sono anche altri vincoli, come ad esempio il fatto che sia un bene monumentale; dal punto di vista culturale quella struttura è legata al parere della Sovrintendenza, il che limita i potenziali interventi di ristrutturazione, inoltre la posizione è certamente non consona, data la centralità e il suo posizionamento in una zona già congestionata dal traffico veicolare e soprattutto pedonale.
La nuova caserma di Calmasino verrebbe realizzata in due stralci, il primo costruendo la porzione di edificio dedicato agli agenti della Polizia Stradale e il secondo completando l’opera con la parte destinata agli uffici della Questura, rendendo così più veloce il completamento della struttura. In questo modo si raggiungerebbe l’obiettivo di dotare tutti i comuni del lago di una sede moderna e definitiva per la Polizia Stradale e i tempi di costruzione risulterebbero uguali se non inferiori a quelli comunque previsti di 18 mesi per l’adeguamento dell’immobile demaniale ora sede del Circolo Anziani.


PILLOLA DI CULTURA

L’Amerigo Vespucci: orgoglio italiano

Questa settimana il mondo della marineria italiana ha due eventi importanti da ricordare: è salpata da Genova la prima crociera dell’epoca post-Covid e si concluderà sabato prossimo la crociera estiva della nave scuola più importante della nostra Marina Militare: il veliero Amerigo Vespucci.

La Vespucci è sicuramente una delle icone nazionali più conosciute nel mondo, varata nel 1931 dal reale arsenale di Castellamare di Stabia insieme alla sua gemella Cristoforo Colombo (poi ceduta all’URSS come pagamento di debiti di guerra), è da allora ininterrottamente in servizio come nave scuola. Un veliero trialberi lungo più di cento metri a bordo del quale tutti i cadetti dell’accademia navale di Livorno svolgono l’evento finale della loro formazione come futuri ufficiali. Dove imparano la disciplina del mare e le regole di navigazione a vela. Le vele della Vespucci sono ancora oggi tutte in tela di Olona e le cime che le tendono sono manovrate solo a mano. Una nave di altri tempi che rappresenta un simbolo della competenza e dell’eleganza della nostra tradizione marinara.

Molti sono gli aneddoti che riguardano questo vascello storico come l’incontro con la portaerei USA “Indipendence” che incrociandola al largo segnalò “siete la nave più bella del mondo”, appellativo che da allora ben si attaglia alla Vespucci. Oppure quella volta che, al comando del mitico Tino Straulino (olimpionico di vela) la nave uscì dal mare piccolo di Taranto non a motore, come era previsto, ma a vele spiegate. Per quella impresa velica il comandante Straulino ricevette nello stesso momento un richiamo ufficiale ed i complimenti ufficiosi dell’ammiragliato.

La Vespucci in passato ha svolto crociere oceaniche anche di mesi portando l’immagine della Marina italiana per il mondo ma quest’anno a causa della pandemia che ha stravolto le nostre vite sta effettuando una crociera intorno alle coste italiane sostando nei porti e nelle località turistiche e marinare più importanti per arrivare il prossimo sabato alla destinazione finale nel porto di Taranto. Almeno il Covid ha offerto a tanti italiani l’occasione di godere della vista di questo gioiello del mare circondato da moltissime imbarcazioni che, come tradizione impone, le rendono gli onori suonando le sirene….

120 visite